Progetti scolastici

 

“LA SAPIENZA DELLA TERRA  2.0”  2018/2019

Anche quest’anno il  Consorzio Interland promuove il progetto la sapienza della terra 2.0 in collaborazione con le cooperative La Quercia, Querciambiente e Viviana .

Il progetto ha lo scopo favorire il benessere psicofisico degli studenti attraverso attività di educazione ambientale e il contatto diretto con la natura ed attraverso attività laboratoriali sulla metacognizione.

Per l’anno scolastico  2018/2019 partecipano al progetto diversi istituti scolastici di Trieste: Liceo  Scientifico Galileo Galilei, Istituto Comprensivo Valmaura, Istituto Comprensivo Dante, ISIS G. Carducci- D. Alighieri, ISIS Jožef Stefan

 

La realizzazione del progetto è stata possibile grazie a un finanziamento della Regione Friuli Venezia Giulia tramite il bando “Progetti speciali”.

 

 

 

SCUOLE SECONDARIE DI II GRADO:

 LABORATORI METACOGNITIVI:  In questa prima parte del progetto sono previsti cinque incontri collettivi, nei quali gli studenti insieme ad una psicologa avranno modo di indagare dentro sé stessi, imparando come autovalutarsi e come auto-orientarsi. Queste attività vengono svolte con lo scopo di rinforzare le proprie competenze interpersonali ed intrapersonali. Tali attività laboratoriali, di gruppo e individuali, hanno, inoltre, il fine di lavorare sulla struttura del gruppo-classe, sugli stili di apprendimento e sull’autostima. E’ importante che temi come questi, solitamente non affrontati nell’ambiente scolastico, siano oggetto di attenzione  perché di gran importanza per la crescita dei ragazzi.

 LABORATORI “LA SAPIENZA DELLA TERRA”: In questa seconda parte del progetto, i ragazzi avranno la possibilità di scegliere tra due percorsi:

A) Agricoltura Sostenibile

  • Apprendimento dei principi dell’economia sociale del concetto di imprenditorialità mediante una simulazione d’impresa con business plan.
  • Laboratorio Outdoor presso il terreno agricolo della Cooperativa Sociale Viviana di Trieste.

B) Tutela Ambientale

  • Apprendimento delle nozioni fondamentali della Sostenibilità Ambientale, al fine di diffondere tra gli studenti l’importanza della tutela ambientale e sulle possibili soluzioni per rendere più sostenibile la loro scuola.
  • Laboratorio Outdoor presso il Bosco Bovedo di Trieste.

SPELEOVIVARIUM: Visita guidata presso il Museo Speleovivarium Erwin Pilch  di Trieste.

FASE PROGETTUALE:  

  • Peer Education: Percorso di “scambio alla pari” sulle risorse ambientali.
  • Progettare per l’ambiente: Co-progettazione sul tematiche di Tutela Ambientale, Biodiversità del Territorio Triestino e Agricoltura Sostenibile.

EVENTO FINALE: Condivisione delle esperienze maturate dagli studenti durante le fasi del progetto.

 

 

SCUOLE PRIMARIE E SECONDARIE DI I GRADO:

 LABORATORIO METACOGNITIVI: Attraverso l’aiuto di una psicologa, gli studenti avranno modo di esplorare il mondo dell’Educazione alle Emozioni, con il fine di comprendere meglio sé stessi e gli altri.

LABORATORI “LA SAPIENZA DELLA TERRA”: 

Questi incontri hanno l’obiettivo di avvicinare i bambini alla natura e alla campagna aiutandoli ad instaurare un rapporto armonioso con i sistemi naturali e quindi a prendersi cura della Terra. I bambini avranno la possibilità di scegliere tra i percorsi:

A) Scoprendo la campagna: 

  • Laboratorio presso il campo agricolo della cooperativa Viviana. Il terreno si trova nel rione di Borgo San Sergio ed è perfetto per mostrare ai bambini come cambia il paesaggio passando dal contesto urbano a quello rurale passando per l’area boschiva lungo Rio Storto. Lo scopo di questa attività laboratoriale è la comprensione dell’origine dei prodotti agricoli, lo sviluppo delle capacità sensoriali e la partecipazione ed un’attività agricola che li vedrà trasformarsi in veri e propri apprendisti agricoltori.

B) Esplorando il Bosco sul Mare:

  • Uscita presso il Bosco Bovedo, “Il Bosco sul Mare”, area boschiva protetta al livello europeo collocata tra la Strada del Friuli e la Napoleonica. Durante l’uscita gli studenti scopriranno la natura da una nuova prospettiva, comprendendo il concetto di ambiente quale sistema integrato di relazioni.

SPELEOVIVARIUM: Visita guidata presso il Museo Speleovivarium Erwin Pilch  di Trieste.

EVENTO FINALE: Condivisione delle esperienze maturate dagli studenti durante le fasi del progetto.

 

 

 

“LA SAPIENZA DELLA TERRA” 2017/2018

Il progetto “La Sapienza della Terra”, in corso nell’anno scolastico 2017/2018, è promosso e coordinato dal Consorzio Interland in collaborazione con le Cooperative associate – La Quercia, Querciambiente, Viviana –, con alcuni esperti e soggetti esterni, tra cui il Consorzio Ausonia e Comitato UNICEF di Trieste. La sua realizzazione è stata possibile grazie a un finanziamento della Regione Friuli Venezia Giulia (Bando “Progetti Speciali” 2017/2018).

Gli obiettivi del progetto sono lo sviluppo di competenze relazionali attraverso strumenti metacognitivi e riflessivi e l’educazione ambientale, maturando esperienze e sviluppando competenze sul rispetto dell’ambiente e sull’agricoltura sostenibile.

A “La Sapienza della Terra” hanno preso parte diversi studenti e studentesse di alcuni Istituti Scolastici di Trieste: il Liceo Galilei, il Liceo Petrarca, l’Istituto Tecnico Volta e gli Istituti Comprensivi San Giovanni e Dante.

 

ISTITUTI SUPERIORI:

 

LABORATORI METACOGNITIVI:  Gli studenti con l’aiuto di una psicologa hanno acquisito strategie di autovalutazione e di auto-orientamento, utili per rinforzare le competenze interpersonali e intrapersonali. Grazie ad alcune attività di gruppo e individuali hanno lavorato sulla struttura del gruppo-classe, sugli stili di apprendimento e sull’autostima; temi che solitamente non sono affrontati nell’ambiente scolastico anche se di gran importanza per la crescita dei ragazzi.

 LABORATORI “LA SAPIENZA DELLA TERRA”: Sono stati proposti due percorsi, uno sull’agricoltura locale e l’altro sulla tutela dell’ambiente, con laboratori formativi tenuti da esperti.

Nel primo percorso gli studenti hanno appreso il legame tra il nostro territorio e l’agricoltura, comprendendo l‘importanza che essa ha nella vita di tutti i giorni, e i principi dell’economia sociale nonché il concetto di imprenditorialità mediante una simulazione d’impresa con business plan.

Nel secondo percorso, invece, gli studenti hanno partecipato a un laboratorio sulla sostenibilità riflettendo su come diffondere tra i coetanei l’importanza della tutela ambientale e sulle possibili soluzioni per rendere più sostenibile la loro scuola. A questo laboratorio è seguita un’uscita presso il Bosco Bovedo in compagnia di un naturalista per scoprire la flora e fauna e per capire come identificare le specie.

 FASE PROGETTUALE:  Alcuni ragazzi e ragazze, in alternanza scuola lavoro, hanno avuto la possibilità di mettersi in gioco sviluppando un’idea progettuale in ambito agricolo e sulla tutela ambientale nel contesto del Bosco Bovedo di Trieste e del terreno agricolo della Cooperativa Viviana nel rione di Borgo San Sergio. Durante un laboratorio di storytelling, condotto da un esperto nella promozione del territorio e dello sviluppo rurale, hanno imparato a raccontare una loro storia attraverso le emozioni e sviluppare le loro capacità di comunicazione.

 

ISTITUTI COMPRENSIVI:

 

LABORATORIO METACOGNITIVI: Gli studenti con l’aiuto di una psicologa hanno lavorato in gruppo ascoltandosi a vicenda e rinforzando le competenze interpersonali e intrapersonali. Le attività consistevano nella comprensione e nell’utilizzo delle emozioni, con le quali i bambini capiscono meglio se stessi e gli altri.

LABORATORI “LA SAPIENZA DELLA TERRA”: I laboratori avevano l’obiettivo di avvicinare i bambini alla natura e alla campagna aiutandoli ad instaurare un rapporto armonioso con i sistemi naturali e quindi a prendersi cura della Terra.

“Scoprendo la campagna”: Il percorso offriva la possibilità di trascorrere una mattinata presso il campo agricolo della cooperativa Viviana, nel rione di Borgo San Sergio, per un contatto autentico con la campagna poco distanti dal centro cittadino. Attraverso una passeggiata iniziale, i bambini e le bambine si sono immersi nell’ambiente naturale e hanno compreso i cambiamenti rispetto al paesaggio urbano. Arrivati al campo è iniziato il vero divertimento. I bambini con l’aiuto degli agricoltori hanno innaffiato, seminato e trapiantato piantine, contribuendo alla produzione agricola. Dopo il duro impegno come apprendisti agricoltori, hanno partecipato a una caccia all’ortaggio, scoprendo le loro origini e ampliando la loro conoscenza sull’agricoltura.

“Esplorando il Bosco sul Mare”: I bambini si sono avventurati alla scoperta del Bosco Bovedo, “Il Bosco sul Mare”. Una passeggiata li ha aiutati ad immergersi nella vita selvaggia e a giocare con i sensi per poi fermarsi vicino allo stagno, dove hanno avuto un incontro ravvicinato con vari animali tra cui rane e libellule. L’incontro si è concluso con un’attività laboratoriale che ha insegnato ai bambini la catena alimentare, comprendendo che la vita di tutti gli esseri viventi dipende dall’energia solare.